A Santa Margherita, riunione riuscita

Interesse e molta attenzione mercoledì sera al Centro civico di Santa Margherita per l’incontro organizzato dal Listone e aperto a tutti i cittadini residenti a Santa Margherita.

Sono state illustrate le azioni e i progetti realizzati degli ultimi 5 e 10 anni riguardo la salvaguardia  del suolo, il Parco GruBria, la Pedemontana e le opere pubbliche consegnate al quartiere. E poi, naturalmente, gli impegni per il futuro.

Molto interesse – dicevamo – e domande, chiarimenti e approfondimenti ai relatori Antonio Erba (Parco GruBria), Concettina Monguzzi (Pedemontana), Daniele Mariani (urbanistica) e Marino Nava (opere pubbliche) che hanno risposto in modo completo.

Il Listone si è così proposto come movimento civico che si candida di nuovo ad amministrare la città presentando persone serie e competenti e programmi realizzabili, frutto di conoscenza e consapevolezza delle problematiche del territorio lissonese e di Santa Margherita in particolare.

A questo proposito, abbiamo visto – con sconcerto – che nel programma della Candidata leghista Borella nulla c’è su PEDEMONTANA, un’opera che rischia di “sconvolgere” la frazione di Santa Margherita e anche Lissone. In sala erano presenti anche due suoi dei candidati; chissà che non l’aggiornino su cosa sia la Pedemontana…

Noi pensiamo che i cittadini presenti abbiano colto lo spirito e la visione con cui il Listone ha lavorato in questi anni e che continuerà a mantenere. E se ne ricorderanno al voto del 12 giugno, quando dovranno decidere a chi consegnare le chiavi della città e del loro quartiere.

Roma ha vinto, ma anche Lissone!

Concluso il Torneo Internazionale Juniores di Basket – vinto dalla “Stella Azzurra” di Roma – è ora tempo di bilanci e, secondo noi, il bilancio è assolutamente positivo! È stata inaugurata, infatti, una struttura di ottimo livello per manifestazioni sportive che darà lustro alla città e al quartiere in cui si trova.

Durante l’amministrazione di Lega e Partito della Libertà (ora Forza Italia), nel “Contratto di quartiere” del quartiere Moscotti, era prevista la costruzione di una palestra scolastica ma l’Amministrazione Monguzzi è riuscita ad ottenere invece la realizzazione (con Regione Lombardia ed Aler, usufruendo del “Leasing costruendo”) di un Palazzetto dello Sport per ospitare degnamente eventi e tornei ai quali molto spesso partecipano anche le eccellenze sportive della nostra città (pallacanestro, ginnastica ritmica e artistica, pallavolo, judo…).

Naturalmente non solo per tornei ed eventi, ma anche le nostre società sportive avranno la possibilità di utilizzare la struttura per i loro allenamenti.

Avanti, quindi, un passo dopo l’altro: dopo l’abbattimento di una parte delle vecchie case Aler (la famosa “stecca”) e il completamento del Palazzetto, nel quartiere verranno realizzati due parcheggi, un campo da basket all’aperto e il collegamento con la pista ciclabile.

Per portare a compimento progetti così ampi e articolati, serve una compagine amministrativa che conosca il presente, il passato e abbia un occhio proiettato verso il futuro.

A noi l’esperienza non manca e ci deriva proprio dall’esserci occupati per anni della città – in generale – e in particolare del “Contratto di Quartiere” e delle problematiche del quartiere Moscotti. Non siamo “improvvisati” e siamo ben consapevoli delle difficoltà e della complessità della gestione di un tale progetto, ma abbiamo anche dimostrato di saper trovare soluzioni e alternative che, in ogni situazione, vengono attentamente analizzate e valutate.

Tornando al Torneo di basket: ha vinto una squadra di Roma, ma possiamo ben dire che anche Lissone ha vinto. I ragazzi, i genitori, le squadre e anche il pubblico presente, lo hanno ben percepito: è stata la vittoria di tutta una città!

Pasqua 2022

Quest’anno più che mai, il nostro augurio è quello di una Pasqua di pace e di speranza.

Auguri di una Santa Pasqua a tutti!

Un canestro da tre

Oggi, alle 19 inizierà il Jit – Junior International Tournament – “Città di Lissone” edizione XXVII. Ci sono almeno tre fatti rilevanti in questa edizione, che possiamo ben definire “storica”.

In primis, il coraggio degli organizzatori: in tempo di “coda di Covid-19” e in tempo di “guerra vicina” la decisione di procedere comunque indica un coraggio ed una visione notevole.

Il secondo fatto rilevante è la location del torneo: la prima e l’ultima giornata di gara si svolgeranno infatti presso il nuovo Palazzetto di Via Di Vittorio, mentre le due giornata centrali, come sempre, saranno al Palafare’ di via Caravaggio.

Il terzo è l’evento della consegna alla città ed ai cittadini del nuovo Palazzetto: nonostante gli scetticismi espressi delle minoranze sulla possibilità di poter inaugurare la struttura entro l’estate, ora il Palazzetto è lì da vedere e pronto per essere utilizzato.

La sistemazione della zona esterna è parte di un altro progetto/lotto e sarà realizzato a breve, ma il Palazzetto è pronto, ha tutti i requisiti necessari, ha superato tutti i test e può essere utilizzato a capienza massima.

Un grande obiettivo centrato! Noi siamo orgogliosi di questo risultato, fortemente voluto dal Sindaco per la nostra città. È quasi un “tiro da 3 punti”!

Siamo tutti invitati, ovviamente, e buon Jit a tutti i ragazzi!

Il basket internazionale del JIT 2022 inaugura il nuovo Palazzetto dello Sport di Lissone (Comunicato stampa – 12 apr 2022)

Inauguration day!

Vi aspettiamo sabato 9 aprile alle ore 11,30 per l’inaugurazione della nuova sede della coalizione del candidato Sindaco per il centrosinistra Antonio Erba! 

La location è ampia e luminosa e si trova all’incrocio tra Via Cappuccina, Via Don Colnaghi e Via Guidoni. È stata allestita con cura per accogliere chiunque abbia voglia o curiosità di scambiare opinioni, chiacchiere o semplicemente conoscere di persona il candidato sindaco Antonio Erba e le formazioni che costituiscono la coalizione che lo supporta.

Lissonesi da generazioni e nuovi cittadini, siete dunque tutti invitati in quella che si appresta a divenire un punto di riferimento sul territorio per i prossimi due mesi.

Il Listone, ovviamente, ci sarà… A domani! 

In piazza per la pace

Lissone dice no a tutte le guerre e per farlo i cittadini e le associazioni si possono ritrovare oggi, venerdì 4 marzo, a partire dalle ore 18 in Piazza IV Novembre per manifestare pacificamente l’adesione agli ideali di pace e tutela della libertà dei popoli.

Esserci, pacificamente, per esprimere solidarietà al popolo ucraino e a tutti coloro che, loro malgrado, si trovano coinvolti in guerre sanguinose; è un messaggio importante, un gesto semplice ma significativo che vuole essere anche un indirizzo per le giovani generazioni.

Anche le scuole di Lissone di ogni ordine e grado si sono attivate per lanciare un messaggio di pace e solidarietà: le cancellate degli edifici scolastici sono state decorate da bambini e ragazzi con nastri, coccarde, bandiere della Pace e dell’Ucraina fornite dal Comune alle insegnanti, le quali si sono adoperate per aggiungere messaggi di solidarietà e fratellanza elaborati con gli alunni.

E da ieri sera anche la torre di Palazzo Terragni è illuminata di giallo-azzurro, come segno di solidarietà e vicinanza al popolo ucraino

L’appuntamento è alle 18 in Piazza IV Novembre, davanti alla Biblioteca: facciamo sentire la nostra voce, una voce pacifica ed unanime che con forza afferma un chiaro NO alla guerra.

Lissone “insieme per la pace”: venerdì 4 marzo presidio contro la guerra in Ucraina (Comunicato stampa – 28 feb 2022)

Lissone dice no a tutte le guerre ( Foto Gallery – mar 2022)

A Lissone due pietre d’inciampo: onore e ricordo

Domani, 29 gennaio, Lissone celebrerà il Giorno della Memoria attraverso la Cerimonia della posa delle pietre d’inciampo, in onore di Gian Franco de Capitani da Vimercate e di Giulio Colzani.

Ricordare, perché non si torni indietro: è questo il fine ultimo delle pietre d’inciampo, un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig. Il Sindaco Concetta Monguzzi e la Giunta da qualche anno hanno scelto di celebrare il “Giorno della Memoria” deponendo, davanti alla casa di un lissonese deportato nei campi di sterminio nazisti, una “pietra d’inciampo” che ne ricordi il nome, l’anno di nascita, il giorno e il luogo di deportazione, la data della morte.

Per non dimenticare un’epoca violenta e fratricida, in cui la libertà di pensiero veniva barbaramente messa a tacere: così accadde a Gian Franco De Capitani da Vimercate, fermato nel marzo del 1944 ad un posto di blocco tra Monza e Lissone, tratto in arresto e deportato a Mauthausen, ove morì lontano dai suoi cari. Così accadde a Giulio Colzani, arrestato tra dicembre 1943 e gennaio 1944 e trasportato nel lager Buchenwald fino alla fine dei suoi giorni.

Sono esempi, questi uomini, sono eroi, e sono anche cittadini comuni che rifiutarono di piegarsi agli ordini del fascio. Sono lissonesi il cui ricordo deve restare ben vivo per essere da monito: mai più.

Giorno della Memoria 2022 a Lissone (sito Comune di Lissone)

Lissone - Pietre d'inciampo 2022

Buon Natale a tutti!

E anche questo Natale 2021 è arrivato, con discrezione, a tratti in sordina, condizionato dal periodo complesso. Tra varianti, dpi e provvedimenti restrittivi, gli auguri di Natale non possono mancare.

Non è facile rievocare lo spirito del Natale e lo è ancora meno oggi, che la pandemia di Coronavirus ci tiene più lontani di quanto vorremmo.

Non rimane che trarre il meglio da questo periodo, cioè prendere coscienza di come siano in fondo gli affetti più semplici a confortarci.

Per questo vogliamo augurarvi buone feste con una frase di Papa Francesco che racchiudere lo spirito autentico del Natale: “Dalla fraternità vissuta in famiglia, nasce la solidarietà nella società, che non consiste solo nel dare ai bisognosi, ma nell’essere responsabili l’uno dell’altro. Se vediamo nell’altro un fratello, nessuno può rimanere escluso, nessuno può rimanere separato”.

Buone feste dal Listone!
Ci rivediamo il 10 gennaio.

25 novembre, a Lissone

Il 25 novembre è la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e il Comune di Lissone, come sempre, ha organizzato una serie di iniziative per porre l’accento su un tema tanto delicato quanto sofferto.

La sensibilizzazione parte quest’anno dalle giovani generazioni, attraverso un’installazione sul territorio con 9 sagome realizzate dagli studenti dell’IIS Meroni che simboleggiano le vittime di femminicidio. Per tutti, invece, dal 25 novembre sarà possibile ritirare un simbolico braccialetto rosso presso l’URP (al piano terra dell’edificio comunale) oppure assistere alla proiezione di 3 film a tema presso Palazzo Terragni.

C’è costante bisogno di educare al rispetto, riprova ne è il brutto episodio accaduto martedì a Santa Margherita: è stata sradicata, distrutta e portata in altro luogo la panchina rossa, simbolo delle vittime di femminicidio.

Ogni volta che viene danneggiato o oltraggiato un simbolo, viene fatta violenza non a un oggetto di arredo urbano, ma alle persone che si rappresentano in quel simbolo“. Così ha commentato il nostro Sindaco Concettina Monguzzi, comunicando anche che domani la seduta verrà ripristinata e con essa il messaggio che veicola.

Le Associazioni del territorio e la Giunta ribadiscono dunque che occorre mantenersi sensibili al tema prevenzione della violenza e mai trascurare episodi violenti, fisici o verbali, denunciando alle istituzioni (numero verde 1522 attivo h24 o Sportello antiviolenza “Telefono Donna” di Lissone)

Locandine Manifestazioni 25 novembre e Braccialetto rosso

Lissone: panchina rossa distrutta a 48 ore dalla giornata contro la violenza sulle donne (MBNews – 23 nov 2021)

I simboli aiutano a riflettere (Diario in Comune – 23 nov 2021)

Civismo anche a Lissone

Domani, alle 10,30 presso il Pirellone, ci sarà un’occasione importante per analizzare i recenti risultati elettorali in Lombardia e proiettarsi verso il futuro. Si svolgerà infatti un incontro-dibattito dal titolo “Il Civismo in Lombardia: verso le elezioni regionali del 2023”. L’argomento è impegnativo, ma sicuramente interessante, e lo scopo ambizioso.

Interverranno Elisabetta Strada (consigliere Regionale), Vinicio Peluffo (Segretario regionale PD), Marco Fumagalli (Consigliere comunale di Milano), Giuseppe Bottasini (Assessore Comune di Pioltello) e il nostro Marino Nava in qualità di Vicesindaco del Comune di Lissone.

Si preannuncia una mattinata di confronto e di condivisione di strategie, analisi e un importante momento di scambio di esperienze. Civismo in Lombardia, quindi, e Civismo anche a Lissone.

Per altre informazioni e per seguire la diretta su Facebook o via web, mandare una mail a movimentolce@gmail.com