In città piovono… eventi!

Avete notato quegli “strani” ombrelli rosa che campeggiano per via Loreto e per le vie del centro? No, non è questione di pioggia in arrivo o di innovative previsioni atmosferiche… Lissone si sta preparando per ospitare lunedì 8 luglio la partenza della quarta tappa del Giro d’Italia Femminile. Per questa occasione, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con associazioni, artigiani e commercianti, ha organizzato una “cascata” di eventi che inizieranno proprio questa sera proseguiranno per due settimane.

Siccome i simboli sono importanti, parte del tracciato della corsa e alcune vetrine del centro città saranno caratterizzati da ombrelli rosa, posizionati  a qualche metro da terra. Il nostro invito è quello di concedersi una passeggiata in centro e guardare in l’alto: vedrete una Lissone “rosa” come non l’avrete mai vista!

Ci piace che l’Amministrazione Comunale, vari assessorati (Sport, Servizi alla Persona, Cultura, Marketing…) e Associazioni di categoria si siano coordinati per proporre un calendario di eventi degno del Giro d’Italia… maschile!

E ci piace anche che Lissone dimostri la propria sensibilità verso lo sport “in rosa” in un momento in cui – Nazionale Femminile di Calcio docet ! – anche i mass media stanno finalmente dando il meritato lustro alle nostre atlete.

In attesa dell’evento clou – la partenza di tappa dell’8 luglio, ore 12, da Piazza Libertà – in città il fermento c’è e si vede: conferenze, concerti, mostre, eventi serali con filo conduttore il colore “rosa”: quello della ambita “maglia” che anche al Giro d’Italia Femminile indossa la prima in classifica e quello delle “donne” che ribadiscono la loro presenza qualificata anche nelle attività sportive agonistiche.

Allora W il Giro d’Italia in rosa e, se dovesse piovere… tanto a Lissone abbiamo gli ombrelli!

Calendario degli eventi  “Due ruote in rosa”

Lissone in rosa

Il Comune informa

Nei documenti sulla programmazione e sulle strategie dell’amministrazione Monguzzi – nella sezione relativa alla “Comunicazione e Partecipazione” – trova spazio anche l’idea di produrre e distribuire alla cittadinanza un informatore comunale.

Proprio così: un opuscolo cartaceo per informare e rendicontare e che raggiunga i cittadini, tutti, a casa loro. Saranno riportate le attività svolte, quelle in corso e quelle in progetto; anche questo è un modo per migliorare la comunicazione tra il Comune e i cittadini.

Ci saranno i saluti del Sindaco, un approfondimento sulle tematiche svolte dai vari assessorati, qualche informazione utile a tutti ed uno spazio dedicato a ciascuna forza politica presente nel Consiglio Comunale di Lissone. Maggioranza e minoranza avranno la possibilità di comunicare  in una loro autonoma sezione ciò che riterranno utile ai cittadini, siano essi loro elettori o meno.

E anche noi ci saremo: con stile sobrio e contestualizzando l’attività e l’apporto che la nostra lista civica dà al governo locale ed al Sindaco Concettina Monguzzi. In un momento in cui molti cittadini sembrano essere lontani dai “politici” e dalla politica, crediamo che l’informatore possa invece essere un modo per sensibilizzare e avvicinare.

Ancora non sappiamo esattamente quando sarà disponibile il primo numero (ci sono i soliti tempi amministrativi…) ma siamo sicuri che sarà un ottimo strumento a servizio della comunità lissonese.

Dire, fare, scatt@re

Uno degli obiettivi di questa amministrazione è di avere uno sguardo attento e propositivo ai ragazzi e alle ragazze che si trovano nella non facile fascia di età dell’adolescenza (e anche un po’ oltre), giovani le cui esigenze e aspirazioni spesso non trovano spazio e riscontro nei programmi e nei progetti delle Amministrazioni  di molte città.

Proprio per andare in questa direzione, a Lissone attivi alcuni “Tavoli per le politiche giovanili”; in particolare uno di questi, il “Tavolo arte e cultura” – con referente il consigliere Mattia Gelosa della Lista Concetta Monguzzi – ha indetto un concorso per “giovani artisti” con età compresa tra i 14 e i 25 anni.

Nell’ambito della prima edizione del “Young Street Festival” – un evento dedicato ai giovani con performance di street art, skate, rap, hip hop e altro – verrà inserito anche il concorso “Dire, fare, scatt@re”: i ragazzi under 25 potranno partecipare presentando brevi opere letterarie, progetti grafici per murales e scatti fotografici su un tema indicato dagli organizzatori.

Quest’anno le opere dovranno essere ispirate al VIAGGIO in tutte le sue forme, anche come elemento metaforico della crescita, dell’emigrazione, del futuro. Il tutto dovrà pervenire entro sabato 8 giugno, la premiazione sarà giovedì 30 giugno.

È una buona occasione per i nostri ragazzi per riflettere, impegnarsi ed esprimere – con modalità a loro consone – le proprie speranze, sofferenze e aspirazioni. E che vinca il migliore!

Bando del concorso “Dire, fare, scatt@re”

Il voto della Piazza

Save the date! Questa sera alle 19:30 a Palazzo Terragni saranno presentati i tre progetti vincitori del Concorso internazionale di idee per la riqualificazione di Piazza Libertà e del centro storico di Lissone. Saranno gli stessi membri della Commissione che li ha selezionati tra le 20 proposte pervenute – ad illustrarli alla cittadinanza con il supporto di rendering e planimetrie.

A partire da lunedì 20 maggio e fino a sabato 22 giugno, al piano terra del Municipio i cittadini lissonesi potranno visionare i tre progetti selezionati dalla commissione tecnica ed esprimere la loro preferenza.

In linea con le direttive in tema di partecipazione popolare contenute nel nuovo Statuto comunale, potranno votare i cittadini lissonesi che hanno cpmpiuto i 16 anni e i proprietari di attività commerciali con sede a Lissone.

Rifacimento della Piazza e del centro storico con la partecipazione attiva dei cittadini nella scelta: un altro obiettivo del programma elettorale centrato, anzi: doppiamente centrato!

Riqualificazione della Piazza Libertà e del Centro Storico: selezionati dalla Commissione tecnica i tre migliori progetti. (Comunicato stampa – 8 mag 2019)

Locandina dell’evento

La lezione dei ragazzi

Diciamocelo pure: sabato scorso, durante il Consiglio Comunale dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, gli alunni le hanno “cantate” agli adulti. È stato questo un momento con una forte partecipazione da parte di studenti, insegnanti e genitori. E come sempre, i ragazzi sono stati un “pungolo” per gli amministratori della Città.

Il tema di quest’anno “Prenditi cura di me!” mirava proprio a far emergere nei ragazzi il desiderio di vivere in un contesto bello, pulito, moderno, rispettato e rispettoso di ogni diversità. Forte è stata infatti la condanna nei confronti di chi sporca, deturpa, non rispetta le regole,  vandalizza e non vede la nostra Lissone come una cosa preziosa da custodire e far crescere.

Non sono certo mancate segnalazioni di ciò che ora non funziona, ma tante sono state anche le idee da realizzare e le buone pratiche da adottare su tutto il territorio per vivere meglio, più felici e più coesi.

L’Amministrazione Comunale cercherà di far propri alcuni progetti e dare risposte, come sta avvenendo con la nuova area fitness outdoor nei giardinetti di via Guarenti o con la pulizia di aree vandalizzate da “graffittari” nei parcheggi di via Crippa.

Da ultimo, i ragazzi hanno votato un “Ordine del giorno” che passerà poi al Consiglio Comunale degli adulti per la discussione e la relativa votazione.

A proposito: secondo voi, ad ascoltare i ragazzi in aula, erano presenti i consiglieri di opposizione? Purtroppo no. Lì non c’era da far polemica, si trattava di ascoltare le nuove generazioni, senza aspettare un’altra occasione: i mesi pre-campagna elettorale, ad esempio. E negli altri 4 anni, niente…

Foto gallery del Consiglio del 11 maggio 2019 (dal sito del Comune di Lissone)

Lissone, FuoriSalone tutto l’anno

Da domani, e per tutta la settimana, con il “Salone del Mobile”, Milano sarà la capitale mondiale del settore legno, arredo e design. La nostra città sarà presente al FuoriSalone in diverse postazioni, tutte di prestigio: nel chiostro della Basilica di san Marco – zona Brera – verrà allestita “Le vie del saper fare”, una mostra con oggetti di design prodotti dai nostri artigiani, mentre alla Bovisa l’esposizione “Visioni – Artigianato e DesignLissone” vedrà realizzata una grande scritta in legno “ARTIGIANATO LISSONE” e l’esposizione di trofei d’autore con allestimenti innovativi.

Il tour lissonese si conclude al nostro Museo di Arte contemporanea con una mostra dedicata all’”Anno vinciano” e un progetto specifico, studiato dal direttore del Museo, in collaborazione con l’associazione “Repubblica del Design”.

In occasione del Salone del Mobile e del Fuori Salone, sono previsti circa 435.000 visitatori provenienti da tutto il mondo ed è importante esserci e avere una grande visibilità per tenere alto il “brand” di Lissone e della Brianza come eccellenza nel campo dell’arredo e del design.

Oltra ad APA Confartigianato e MAC, l’Amministrazione lissonese ha coinvolto nelle varie iniziative anche Desio e Seregno – tre comuni che insieme contano circa 120.000 abitanti – che hanno partecipato e contribuito all’allestimento: fare squadra tra amministrazioni con gli stessi obiettivi ci pare proprio sia la strada giusta per dare maggiore visibilità alla competenza e all’eccellenza brianzola nel campo del legno, dell’arredo e del design.

Siamo sicuri che anche quest’anno sarà un successo di pubblico e l’invito a visitare le botteghe e le esposizioni lissonesi sarà accolto da molti. D’altra parte, a Lissone, il FuoriSalone.. dura tutto l’anno!

Lissone e la Brianza al FuoriSalone (Comunicato stampa – 4 apr)

FuoriSalone Lissone 2019 (Video)

A Carnevale… lo scherzo vale!

Sabato pomer­iggio, per il tradizionale Carnevale lissonese, erano migliaia i cittadini grandi e piccoli, famiglie e as­sociazioni che hanno sfilato per il paese e poi si sono ritrovati in Piazza Libertà per il gran finale.

C’era anche tanto sole ed é stata proprio una giornata di festa e di scherzi: “sche­rzi” e non “pericoli”, perché l’organizzazione é stata praticamente perfetta. Le transenne al lo­ro posto, i vigili in servizio coadiuvati da Carabinieri in congedo, Protez­ione civile, Gev, tutti a fi­anco dell’Assessorato alla Cultura ed al Sindaco, che in precedenza avevano curato dettagli e per­corsi ed emanato una ordinanza di divieto di vendita e introduzione in Piazza Libertà di bevande in bottiglie di vetro.

Oltre che ai fantasiosi travestimenti, una menzione speciale va fatta anche ai carri allegorici – che tanto impegno richiedono per la loro realizzazione – e al colorato corteo che ha percorso via Don Minzoni, via Da­nte, via Matteotti, via Loreto e poi Pi­azza Libertà.  La Pia­zza, dunque, anche questa volta è stato il luo­go naturale per socializzare, per divertirsi in sicurezza (sicurezza sempre ga­rantita dalla Ztl): un luogo adat­to e obiettivamente consono.

Rumori, musica, grida, risate, lancio di palloncini colorati… Speriamo che nessuno si sia “infastidito” – di nuovo – di cot­anta festa, ma si sa che….. “A Carnevale ogni sch­erzo vale!” e a Carnevale, in Pi­azza, la Libertà ha vinto!

 

Lissone, Carnevale 2019 Lissone, Carnevale 2019 Lissone, Carnevale 2019
Lissone, Carnevale 2019 Lissone, Carnevale 2019 Lissone, Carnevale 2019

Chi non posa la prima pietra?

Sabato 26 gennaio sarà un giorno importante per Lissone perché sarà posata una “pietra d’inciampo” in ricordo di Mario Bettega, ex calciatore della Pro Lissone, antifascista e sostenitore della resistenza, vittima dell’orrore nazifascista e morto nei campi di concentramento.

La posa verrà effettuata personalmente dal promotore dell’iniziativa a livello europeo, Gunter Demnig, e si svolgerà alle ore 14 in un luogo simbolico quale è lo storico Stadio comunale Luigino Brugola di via Dante – adiacente alla Palestra della Pro Lissone – in occasione del Giorno della Memoria.

Le pietre d’inciampo si chiamano così proprio perché devono creare un “inciampo” mentale ed emotivo in chi le vede e per questo devono essere posizionate per terra, in luoghi di passaggio. A Lissone sarà proprio così: ogni settimana centinaia di ragazzi e ragazze varcano la soglia dello Stadio per andare ad allenarsi o a giocare, e speriamo che siano incuriositi e chiedano spiegazioni di quel sampietrino di ottone collocato proprio in mezzo al marciapiede.

Alla cerimonia della posa saranno presenti i parenti di Mario Bettega, gli studenti delle Scuole superiori, gli atleti della Pro Lissone e le Associazioni cittadine.

Sarebbe bello che anche la politica locale fosse presente con i propri rappresentanti per dimostrare l’unità della Città di Lissone contro l’orrore nazifascista. Ci aspettiamo la presenza di chi tante volte in Consiglio Comunale ha ricordato fatti storici avvenuti nei decenni passati, e siamo certi che vorranno esserci anche i rappresentanti del centrodestra, che proprio come noi sono contro ogni totalitarismo.

Saremo in tanti e lanceremo un messaggio forte: Lissone ricorda e non dimentica.

In Brianza nasce il Comitato “Pietre d’Inciampo”: Seregno, Cesano e Lissone uniti contro il nazismo (MBNews – 18 gen 2019)

Lissone ricorda Mario Bettega, vittima dell’orrore nazifascista (Comunicato stampa – 17 gen 2019)

Capodanno “col botto” (ma solo di spumante…)

Solo 3 giorni e ci sarà una gran festa: un saluto al 2018 ed un benvenuto al 2019! Quest’anno l’amministrazione lissonese si è “superata”: in piazza Libertà – a partire dalle 23:00 – ci saranno i “Rumba de Bodas”, una famosa Band bolognese che ci intratterrà con musica e balli fino a mezzanotte… e oltre!

Sarà anche uno spettacolo inedito e suggestivo di luci nel cuore della città e non mancherà il brindisi di mezzanotte con il classico panettone. Appuntamento, quindi, in piazza per accogliere come si deve il nuovo anno.

Il Listone auspica per tutti un 2019 ricco di cose belle, di opportunità e di speranza. E sarà un piacere cominciarlo tutti insieme, riscoprendo il senso e il valore della comunità e della vicinanza: una prossimità che troppe volte è prevaricata dagli individualismi, lacerata dalle separazioni e soggetta a precisazioni inutili o strumentali.

Un benvenuto quindi al 2019, e al 2018 diciamo un grande grazie: è stato per noi del Listone un anno intenso – politicamente parlando – e che di nuovo ci ha visto attivi e protagonisti nel difficile compito di amministrare la nostra città.

Anche il nostro sito si concede una decina di giorni di pausa; ci ritroverete online e carichi il prossimo 7 gennaio!

Capodanno con i “Rumba de Bodas” (Comunicato stampa – 13 dic 2018)

Accendiamo il Natale 2018

L’appuntamento è per l’8 dicembre in largo Pertini (a lato di Piazza Libertà) per accendere tutti insieme il Natale Lissonese 2018.

Dopo il countdown scandito dal Sindaco Monguzzi, verranno infatti accese le luci natalizie sul “Grande Cedro” che adorna Largo Pertini, come da tradizione, e il Natale Lissonese comincerà ad entrare, istituzionalmente, nel vivo.

Il Sindaco darà il via e il resto lo faranno poi i suoni, i colori ed il calore di una città che si prepara a condividere i simboli e le tradizioni di una grande ricorrenza come è il Natale.

Luci, colori, musiche natalizie offerte dal Corpo Bandistico “Santa Cecilia”, il tepore del vin brulè e del the preparato dagli Alpini, la presenza della Pro Loco Lissone, le numerose associazioni lissonesi che animano e fanno vivere il nostro piccolo “Christmas Village” , il mercatino dei prodotti  DOC – che questa settimana provengono dalla Sardegna – la tradizionale Pista di pattinaggio, la giostra per i più piccoli… ma non solo!

A partire dalle 15:30 una strana Band – quella di Babbo Natale – con la sua contagiosa allegria ravviverà il centro cittadino, percorrendo in lungo ed in largo le vie principali.

Ce n’è davvero per tutti i gusti: vi invitiamo allora a partecipare alle numerose manifestazioni e iniziative che si susseguiranno fino all’Epifania, a cominciare proprio dall’accensione delle luci dell’albero prevista per le 17 di domani (e chi vuole essere in prima fila deve arrivare un po’ prima!) .

“Natale lissonese”: gli appuntamenti della settimana