Natale 2020

Il Natale non è un tempo né una stagione, ma uno stato d’animo.

Amare la pace e la buona volontà, essere pieni di misericordia, è avere il vero spirito del Natale.

(Calvin Coolidge)

Il Natale delle associazioni

Le Associazioni sono una risorsa preziosa per la comunità lissonese e il loro apporto, insieme con la collaborazione proficua con il Comune di Lissone, non è venuto meno neppure in questo difficile anno. Ed è proprio in segno di riconoscenza e di reciproco impegno che il Sindaco Concetta Monguzzi ha pensato di dedicare uno spazio del sito istituzionale del Comune agli auguri che le associazioni sportive, culturali e sociali vorranno porgere ai lissonesi in occasione del santo Natale.

Nel rispetto delle norme anticovid, gli auguri sono formulati e divulgati attraverso un breve video caricato sul sito del Comune di Lissone e disponibili tramite il canale YouTube nella playlist “Il Natale delle associazioni”, a partire da lunedì 21 dicembre.

Un filo tangibile e vivo unisce le Associazioni con il Comune e con i cittadini lissonesi: è un filo che non conosce crisi, proprio come la voglia di augurarsi, nonostante tutto, un Natale il più possibile sereno e sentito.

Il nostro caro Angelo

Sabato 18 dicembre il Sindaco Monguzzi consegnerà, in una cerimonia in aula consiliare a porte chiuse per motivi di sicurezza sanitaria, gli “Angeli d’oro 2020”. Con un ritardo legato alla pandemia (normalmente la cerimonia si svolge il 17 marzo) verranno premiati due cittadini e una associazione selezionati da un’apposita Commissione in quanto hanno “dato lustro alla Città, accrescendone il prestigio ed operando con disinteressata dedizione”.

L’iniziativa è arrivata alla sua settima edizione e quest’anno i riconoscimenti sono andati al Circolo sociale e culturale don Ennio Bernasconi, attivo a Lissone da oltre 40 anni con attività culturali, artistiche e sociali, a Silvana Civati, da sempre attiva nel mondo del volontariato a fianco delle persone più fragili, e alla memoria di Giosuè Pezzoni, alpino, che ha dispensato la sua preziosa opera non solo a Lissone ma anche in numerosi paesi del mondo.

Nel comunicato stampa del Comune linkato qui sotto, sono illustrate nel dettaglio le motivazioni e dalla prossima settimana sarà disponibile sul sito del Comune il link per rivedere la cerimonia di premiazione.

Il nostro grande grazie va oggi a chi dà lustro alla nostra città, ne accresce il prestigio e lavora incessantemente con dedizione disinteressata.

Le assegnazioni dell’Angelo d’oro 2020 (Comunicato stampa – 16 dic 2020)

Luminarie 10 e lode

Lo avevamo già anticipato: per questo periodo natalizio così anomalo, serviva proprio un segno di luce e un sottile filo di speranza che potesse accendere il Natale lissonese.

E così è stato. Benissimo ha fatto la giunta ed il Sindaco ad addobbare la città con le luminarie e impreziosire alcuni luoghi significativi di Lissone con proiezioni luminose a tema natalizio, sostenendone quest’anno interamente la spesa.

Ottima poi la scelta delle immagini proiettate sulla torre di Palazzo Terragni (un albero di Natale) e sulla Chiesa Prepositurale (Madonna con bambino di Botticelli); moltissimi infatti sono stati i lissonesi che hanno fotografato e scritto apprezzamenti sui social.

Questa volta il plauso è arrivato da tutti, anche da alcuni cittadini che di solito, e per svariati motivi, non sono mai “morbidi” con questa amministrazione. Le ipotesi sono due: o a Natale siamo veramente tutti più buoni oppure, stavolta, di motivi per criticare proprio non ce ne sono…

Chiesa Prepositurale Lissone    Lissone - Palazzo Terragni     Lissone - Il grande cedro

Ricorda, non sei sola

Ricorre oggi la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” e il nostro Sindaco Concettina Monguzzi anche quest’anno ha colto l’occasione per sensibilizzare i cittadini su questo drammatico fenomeno. Parliamo di una “violenza” che non è solo quella della cronaca nera: è violenza ogni forma di abuso psicologico, fisico, sessuale e verbale, è violenza il controllo, la coercizione, il colpire emotivamente una donna.

L’arancione è il colore che identifica questa giornata e, aderendo all’iniziativa “Orange the World“, domani anche il nostro Palazzo Terragni si illuminerà di arancione, colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere.

Ma Lissone non si accontenta solo di simboli: scende anche nel concreto e aderisce alla campagna #IoRispetto che raccoglie fondi per azioni di sostegno alle donne che chiedono aiuto e si rivolgono alla rete di servizi e di sportelli a loro dedicati.

Certo, questo 25 novembre in epoca di Covid non può prevedere flash mob, forum o pose di panchine rosse come negli scorsi anni, ma ciascuno di noi in questo modo può esprimere vicinanza ed incoraggiamento verso tutte coloro che si trovano a subire violenza.

La porta per uscire dalla violenza si può sempre aprire, chiama il 1522” recita lo slogan della locandina. La violenza, infatti, va riconosciuta e non taciuta ed è proprio questo l’invito che le autorità e il Sindaco rivolgono alle donne: non tacere, ma farsi aiutare.

Campagna #IoRispetto

Banner_#IoRispetto

Natale, comunque Natale

Ormai l’abbiamo capito tutti: il Natale 2020 sarà sicuramente molto diverso da quelli tradizionali passati in famiglia con baci, abbracci e grandi pranzi intorno ad un tavolo con parenti e amici. E diverso sarà anche il consueto “Natale lissonese” perché, allo stato attuale, con i vari DPCM e ordinanze regionali che impediscono l’organizzazione di fiere, sagre e feste cittadine, anche la nostra Amministrazione ha dovuto ripensare contenuti e modalità per offrire un po’ di aria natalizia ai cittadini. 

Quest’anno, purtroppo, non ci sarà il villaggio delle associazioni in Piazza Libertà così come altre manifestazioni che tradizionalmente facevano da contorno al Natale; non mancheranno però l’illuminazione del grande cedro davanti a Villa Magatti, le luminarie nelle vie lissonesi e la filodiffusione di musica natalizia nel centro cittadino.

L’Amministrazione sta inoltre pensando anche ad altre iniziative (naturalmente compatibili con le restrizioni imposte dallo stato di pandemia) indirizzate soprattutto ai più piccoli per restituire un po’ di magia e tradizione a questo Natale così anomalo ma che è pur sempre la festa più cara ai bambini.

Vi terremo aggiornati!

Un pozzo… di successo

Comune di Lissone e BrianzAcque uniti per migliorare la quotidianità dei cittadini lissonesi.

Come prima cosa, nell’ambito della manifestazione “Ville Aperte 2020” (dal 26 settembre al 4 ottobre) segnaliamo la novità delle visite guidate allo storico “Pozzo numero 2” di Lissone, in via S. Giorgio 3. L’iniziativa è partita sabato scorso e sta riscontrando un notevole successo tra i lissonesi, con un tutto esaurito dei posti disponibili per il primo weekend: un successo cercato e meritato attraverso l’impegno della Amministrazione e di BrianzAcque che ha messo a disposizione dei visitatori personale ben preparato e competente.

Ricordiamo poi che a luglio di quest’anno BrianzAcque ha messo a disposizione di tutti i comuni soci – tra i quali Lissone – un contributo per sanificare i giochi nei giardini pubblici, intervento che a Lissone è stato puntualmente eseguito.

Un altro progetto ha visto la luce in questo mese di settembre, sempre grazie alla collaborazione tra il Comune di Lissone e BrianzAcque, ed è indirizzato alle giovani generazioni: a ciascun alunno delle scuole primarie del territorio verrà consegnata una borraccia in alluminio per sensibilizzare i ragazzi ad un consumo dell’acqua rigorosamente plastic-free.

Ben vengano dunque simili iniziative (e speriamo anche tante altre…) e ben venga la collaborazione tra Comune e BrianzaAcque, con tutti i risvolti utili e formativi che questa comporta.

Alla scoperta dell’antico pozzo n°2 di Lissone (video – 1min 55sec)

Ville Aperte: successo per le visite guidate al pozzo di Lissone (PrimaMonza.it – 29 set 2020)

Sanificazione delle Aree gioco:Comune e BrianzAcque uniti per la tutela dei più piccoli (Comunicato stampa – 6 ago 2020)

Lissone: borracce ecologiche a tutti gli studenti delle Scuole primarie (MBNews – 28 set 2020)

Ma alla fine è la salute che conta

Questa volta la stampa locale non ha effettuato un buon servizio ai suoi lettori: lo affermiamo con dispiacere, condividendo il comunicato dell’ultimo video del Sindaco Concetta Monguzzi. 

Sabato 26 settembre, infatti, è apparso su un giornale locale un articolo con un titolo a dir poco fuorviante perché non corrisponde all’effettivo stato delle cose: parlando dell’ormai prossima “Festa di Lissone”, il titolo recitava “Ma alla fine le giostre ci saranno“. Ora, non è così semplice la scelta se far installare le giostre sul territorio lissonese o meno (scelta che spetta alla Giunta) e il Sindaco lo spiega bene nel video, ottenendo anche un largo consenso sui social dove il comunicato è stato condiviso su più gruppi e bacheche e raggiungendo oltre 15.000 visualizzazioni.

Il Listone appoggia la linea del Sindaco e concorda che una simile decisione non vada presa affatto alla leggera.  È difficile e spiacevole rinunciare ad una tradizione ormai consolidata come quella delle giostre, finora sempre presenti in occasione della festa della nostra città, ma non dobbiamo dimenticare che ogni decisione deve fondarsi sulla tutela e sul rispetto della salute e del benessere dei cittadini.

Il diritto alla Salute e  il diritto all’Istruzione sono costantemente al centro delle scelte della Giunta guidata dal Sindaco Concetta Monguzzi: a riprova di questo l’amministrazione sta tenacemente dedicandosi, da mesi ormai, non solo all’avvenuta riapertura di tutte le scuole del territorio, ma anche per garantire che la  frequenza scolastica possa svolgersi il più possibile in sicurezza per evitare il rischio – purtroppo concreto specialmente in territorio lombardo – del propagarsi di nuovi focolai.

Tanto impegno e tanta fatica potrebbero facilmente essere vanificati dagli inevitabili assembramenti – soprattutto di giovani e ragazzi provenienti anche dai comuni della Brianza – proprio in occasione delle giostre.

Questo sarà un autunno impegnativo, non solo per le istituzioni ma anche per i cittadini, cittadini ai quali il Sindaco chiede una costante collaborazione perché si adottino – sempre! – stili di vita e pratiche quotidiane prudenti in modo da prevenire ,o almeno limitare, la diffusione del virus.

La sagra sfoglia la margherita. Ma alla fine le giostre ci saranno (Cittadini – 26 set 2020)

Mente sana in corpo sano

Grande successo dell’iniziativa “Mezz’ora al giorno” che dalla fine di luglio, due volte al giorno, col bello o cattivo tempo, offre l’opportunità a tutti i cittadini di mezz’ora di attività motoria all’aperto, ginnastica dolce, guidata e gratuita.

Oltre 50 persone, mattina e sera, liberamente si ritrovano in piazza Libertà e si mantengono in forma, migliorando il tono muscolare e svolgendo una preziosa azione di prevenzione da molti malanni.

Secondo gli accordi, questa dovrebbe essere l’ultima settimana di attività, ma noi speriamo a caldeggiamo che, visto il positivo riscontro, l’amministrazione e l’associazione “Live” che gestisce l’iniziativa, trovino un accordo per continuare a fornire un prezioso servizio alla cittadinanza.

Siamo sicuri che i lissonesi gradiranno e continueranno a seguire l’attività in sicurezza e con slancio. E, per citare un famoso detto, non dimentichiamoci che “mente sana in corpo sano”!

Chi c’era e chi non c’era

Lo scorso weekend si è svolta in piazza Libertà l’iniziativa “Immagini e parole dell’emergenza Coronavirus”, con la proiezione di un video girato a Lissone e i ringraziamenti a chi ha dato un contributo attivo alla città durante il lockdown. L’evento è stato da tutti giudicato bello, emozionante e testimonianza concreta della capacità di Lissone di fare squadra: Comune, Amministrazione, Associazioni e cittadini, tutti uniti.

Tutti, o quasi. Alle due serate, infatti, solo uno dei Consiglieri comunali di minoranza ha avuto la delicatezza di partecipare: il 5Stelle Piermarco Fossati, e di questo noi lo ringraziamo. Ci riesce comunque difficile capire perché nessuno degli altri abbia voluto partecipare; sarebbe stato un bel segnale di unità e di fiducia nei confronti della cittadinanza.

Ma c’è anche chi è andato oltre l’indifferenza: il consigliere Roberto Perego, infatti, si è profuso in contestazioni su cosa e come si sarebbe dovuto svolgere l’evento, in una sorta di anticipata dichiarazione di assenza. Con ben 5 “like” su Facebook.

In sintesi, Perego si è detto contrario a partecipare ad un evento durante il quale non si ringraziavano espressamente i cittadini lissonesi; nelle due serate, invece, molti sono stati i ringraziamenti nei confronti dei cittadini – che sono stati ligi, solidali, reattivi e pronti – e anche di associazioni di vario tipo.

Peccato, neppure il Covid è riuscito a seppellire rancori e frustrazioni.

Il documentario “Immagini e parole dell’emergenza Coronavirus” (durata: 50’50”)